EFFETTI DELLA TRADIZIONALE DIETA MEDITERRANEA SULL’OSSIDAZIONE DELLE LIPOPROTEINE.

La tradizionale dieta Mediterranea è stata sempre associata alla riduzione delle patologie coronariche, del cancro e della mortalità in generale. Questo effetto protettivo è stato attribuito, almeno in parte, alla ricchezza in questa dieta degli antiossidanti. Le attuali evidenze indicano il danno ossidativo come il promotore dei cambiamenti patofisiologici che avvengono nelle patologie associate allo stress ossidativo, come le malattie coronariche, il cancro,  i disordini neurodegenerativi e anche l’avanzare dell’età.

Il livello delle lipoproteine a bassa densità (LDL) ossidate potrebbe giocare un ruolo decisivo nell’aterosclerosi e nelle patologie cardiovascolari. E’ stato visto che aderire alla dieta Mediterranea provoca una riduzione dei livelli plasmatici delle LDL ossidate. Comunque nessuno studio di controllo randomizzato ha confermato l’efficacia della dieta Mediterranea nell’inibire l’ossidazione delle LDL in vivo.

Tra i diversi alimenti presenti in questa dieta l’olio di oliva rappresenta la componente grassa maggiormente utilizzata. Tra gli oli di oliva, l’extravergine ha il contenuto maggiore di antiossidanti. Le noci, che sono un altro alimento tipico della dieta Mediterranea, sono anch’esse una risorsa ricchissima di nutrienti e di antiossidanti.

Dal momento che non si hanno evidenze sul ruolo antiossidante dei componenti che fanno parte della dieta Mediterranea, è stato condotto uno studio su larga scala, in una popolazione ad alto rischio per le patologie coronariche, per valutare gli effetti cardiovascolari di due diete Mediterranee a basso contenuto di grassi, una che prevedeva l’aggiunta di olio extravergine di oliva e l’altra l’aggiunta di noci.

In particolare, sono stati presi in considerazione sia dei markers del danno ossidativo dei lipidi che lo stato antiossidante endogeno di 372 partecipanti reclutati per lo studio durato tre mesi.

Dopo i tre mesi di dieta i livelli di LDL ossidate diminuì sia negli individui che seguivano una dieta tradizionale con l’aggiunta di olio extravergine di oliva sia in quelli con l’aggiunta di noci. Non si riscontrarono cambiamenti nel gruppo di individui che aderiva solamente ad una dieta a basso contenuto di grassi. Le LDL ossidate diminuirono significativamente in tutti i gruppi soprattutto in quello che prevedeva l’aggiunta di olio extravergine di oliva.

Detto ciò i ricercatori poterono concludere che gli individui con un alto rischio cardiovascolare che aggiunsero nella loro dieta Mediterranea tradizionale rispettivamente l’olio extravergine di oliva e le noci mostravano riduzioni significative sia nei livelli di grassi cellulari che nell’ossidazione delle LDL.

I risultati quindi supportano il dato di fatto che la dieta Mediterranea è un ottimo strumento per ridurre i fattori di rischio per le patologie cardiovascolari.

One thought on “EFFETTI DELLA TRADIZIONALE DIETA MEDITERRANEA SULL’OSSIDAZIONE DELLE LIPOPROTEINE.

Leave a Comment