L’attività di prescrizione delle diete, in Italia, è riservata alla professione di medico e di biologo nutrizionista, e non a quella del farmacista.

Tale norma è stata ribadita dal Ministero della Salute con una comunicazione del 17 Luglio 2003 in risposta ad una richiesta di informazioni fatta da una Farmacista specializzanda in Scienza dell’Alimentazione.

Potete trovare la comunicazione ufficiale del Ministero della Salute al seguente link del sito dell’Ordine Nazionale dei Biologicomunicazione ufficiale Ministero della Salute.

 

Fonti: Ordine Nazionale dei Biologi (www.onb.it)

 

Che differenza c’è tra il biologo nutrizionista e il dietista

Il Biologo in possesso di laurea di cinque anni iscritto nella Sez.A dell’Ordine Nazionale dei Biologi può svolgere la professione di Biologo Nutrizionista in totale autonomia e firmare diete e consulenze nutrizionali.

Il Dietista è un professionista sanitario in possesso di laurea triennale (facoltà di medicina) che organizza e coordina le attività specifiche relative all’alimentazione in generale e alla dietetica in particolare; collabora con gli organi preposti alla tutela dell’aspetto igienico-sanitario del servizio di alimentazione; elabora, formula ed attua le diete prescritte dal medico o dal biologo nutrizionista che ne controllano l’accettabilità da parte del paziente (DM 2/4/01 MIUR – G.U. n.128 del 5/6/2001 all.3,classe 3).

 

Fonti: Ordine Nazionale dei Biologi (www.onb.it)

 

Per diventare Biologo Nutrizionista bisogna conseguire la Laurea in Scienze Biologiche e quindi iscrversi alla Sez. A dell’Ordine Nazionale dei Biologi che dà il diritto a svolgere la libera professione di Biologo Nutrizionista

Come già detto nell’articolo  “Il Biologo Nutrizionista”, per svolgere la professione di Biologo Nutrizionista non è necessaria la specializzazione in Scienze dell’Alimentazione, in quanto è ritenuta un titolo culturale, al pari di un Master, che consente di svolgere la professione con più competenze.

Al contrario non essere iscritti all’Ordine Nazionale dei Biologi ed aver conseguito la specializzazione in Scienze dell’Alimentazione non dà diritto di svolgere la libera professione di Biologo Nutrizionista.

Mi piace ribadire il concetto che il biologo nutrizionista è l’unico professionista a favore del quale esiste una precisa norma giuridica di rango legislativo, che riconosce la sua competenza a valutare i bisogni nutritivi e a prescrivere le conseguenti diete.

 

Fonti: Ordine Nazionale dei Biologi (www.onb.it)

 

L’oggetto della professione di biologo nutrizionista è stabilito dalla Legge 396/67, che all’art. 3 (lettera b) che attribuisce al biologo la “…valutazione dei bisogni nutritivi ed energetici dell’uomo, degli animali e delle piante;”. 

Per svolgere la professione di biologo nutrizionista è necessaria l’iscrizione all’Ordine dei Biologi nella Sez.A e non è necessaria la specializzazione in Scienze della alimentazione, conseguita dopo la laurea, in quanto considerata un titolo culturale al pari di un Master.

Tali competenze vengono ribadite ulteriormente dal D.P.R. 328/2001.

Quindi il biologo nutrizionista può a buon diritto aprire un proprio studio professionale ed ivi fornire quelle indicazioni dietologiche che i singoli casi richiederanno, ovvero operare presso strutture pubbliche, sempre in piena autonomia professionale.

Tutta la legislazione sopra citata porta alla considerazione che il biologo nutrizionista è l’unico professionista a favore del quale esiste una precisa norma giuridica di rango legislativo, che riconosce la sua competenza a valutare i  bisogni nutritivi e a prescrivere le conseguenti diete.

Tali diete possono essere rivolte a tutta l’utenza sia in condizioni fisiologiche che patologiche.

Va ricordato che il recente Decreto 1/8/2005 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica ammette tanto i laureati in Medicina e Chirurgia, quanto i laureati in Biologia alle scuole di specializzazione con percorso formativo che consente l’acquisizione di conoscenze teoriche scientifiche e professionali per la valutazione dello stato di nutrizione e dei bisogni nutritivi dell’uomo.

Per cui il biologo nutrizionista può svolgere la sua professione in totale autonomia senza la presenza del medico.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva o per maggiori chiarimenti visitare il sito www.onb.it.

 

Ritieni che il tuo stile di vita alimentare sia errato?

Rivolgiti ad una biologa nutrizionista preparata e scrupolosa.

Con la giusta dieta personalizzata potrete ritrovare la forma fisica, sentirvi più leggeri e soprattutto mantenere il giusto peso nel tempo.

  • Trigliceridi alti, colesterolo alto, anemia, glicemia alta, etc.?

Con i giusti abbinamenti alimentari e con pochi sacrifici tutto rientrerà nella norma.

Con i consigli di una  biologa nutrizionista e la giusta dieta trarrete grandi benefici.

  • vostri bambini stanno diventando troppo cicciottelli?

Con una dieta mirata e i menù di una biologa nutrizionista rieducherete i vostri piccoli ad una sana alimentazione.

  • Siete donne in gravidanza e volete evitare di prendere troppi chili oppure state allattando?

Con un programma alimentare appropriato manterrete il giusto peso o perderete i chili in eccesso senza privare il bambino dei nutrienti essenziali alla sua crescita.

  • La bulimia o l’anoressia vi affliggono e sentite l’esigenza di ritrovare il giusto equilibrio con voi stessi e con il cibo?

Con l’aiuto della biologa nutrizionista e quello di una valida psicologa inizierete un percorso psico-nutrizionale che vi riporterà alla normalità.

  • Siete degli sportivi e volete migliorare le vostre performance e la vostra massa muscolare?

Con una dieta personalizzata associata ad integratori riuscirete a raggiungere il massimo risultato dall’attività sportiva che svolgete.

Per prenotare un appuntamento con la biologa nutrizionista negli studi non esitate a contattarci. Se non avete l’opportunità di raggiungerci presso i nostri studi potrete contattarci tramite questo sito e ottenere le vostra dieta personalizzata direttamente a casa vostra sul vostro pc.